Porta Elisa News

Chi è Josef Ferrando, pronto a rilevare la Lucchese

mercoledì, 12 giugno 2019, 21:52

Si chiama Josef Ferrando, è nato a Lucca nel 1980 ma risiede a Borgo a Buggiano: ecco il nome e il cognome dell'imprenditore che intende rilevare la Lucchese e che ha firmato un precontratto con Aldo Castelli per la cessione a un euro del 98 per cento della società. 

Ferrando è amministratore unico di tre società. La prima si chiama Kemy-Plast Srl, di cui è anche socio unico e che ha iniziato l'attività nel 2017 e ha la sede legate in via Roma 31 a Bollate (Milano), 51mila euro il capitale, 23,2 milioni il valore della produzione nel 2017 e un utile di 71mila euro, il settore è quello delle materie plastiche. C'è poi la Dena Plastic Srl, con sede in via Eleonora D'Arborea 31 a Roma, ovvero presso lo studio di un commercialista che ha già incrociato, eccome, la Lucchese: Enrico Ceniccola che ne è il commercialista. Anche in questo caso Ferrando è socio unico e l'attività è partita nel 2017 e il capitale sociale è di 100mila euro, mentre il valore della produzione è stata nel 2018 di 23,8 milioni di euro e un utile da 182mila euro. Tratta materie plastiche e gommose e come riporta il sito societario https://www.dena-plastic.com) ha un mercato mondiale.

La terza società è nel campo immobiliare: si chiama Aurora Boreale Immobiliare Srl anche questa è partita dal 2017, e anche questa ha sede legale allo studio di Ceniccola a Roma con un capitale sociale di 10mila euro e 30mila euro di utile nel 2018. Ferrando ne è solo amministratore unico, la proprietà e per il 90 per cento di Cristian Migliore e per il 10 di Archimede Plast Srl. Prima di allora Ferrando non risulta avere avuto aziende come proprietario. 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


domenica, 16 giugno 2019, 15:55

Iscrizione, è tempo di presentare i documenti

Ecco i tanti adempimenti che la Lucchese deve effettuare già nei prossimi giorni, prima ancora di sbrogliare la delicata matassa dei pagamenti ai giocatori e altri tesserati, della fideiussione e delle tasse di iscrizione: una corsa contro il tempo, aggravata dalle penose condizioni dello stadio, lasciato per anni senza progetti...


sabato, 15 giugno 2019, 08:21

Cambio della guardia, con amnesia e rettifica, a DiTv

Cambio della guardia ai vertici di Ditv, la televisione sponsor della Lucchese da anni e che appartiene a Città Digitali, la società che sino al dicembre scorso possedeva il 98 per cento delle quote del club rossonero e che anche attualmente ne detiene l'1 per cento.



venerdì, 14 giugno 2019, 18:34

La replica di Obbedio: "Stanchi dei discorsi, facciano i fatti"

Il direttore sportivo risponde alle affermazione dell'avvocato Massone che ha paventato l'ipotesi che si sia qualcuno che voglia far fallire la Lucchese: "E' facilissimo salvarla: basta saldare gli stipendi e i contributi. Ad oggi non è stato versato un centesimo da questo presunto compratore, né mi ha mai contattato"


venerdì, 14 giugno 2019, 15:21

Massone attacca: "Qualcuno vuol far fallire il club"

L'avvocato che ha presentato la richiesta di concordato preventivo accusa: "Se qualcuno si dimette in questo periodo o qualcun altro va in ferie e si rende indisponibile, cosa dobbiamo pensare? Qualcuno preferisce ripartire dalla serie D. Ferrando prestanome? E' una corbelleria"