Porta Elisa News

Aiolfi: "Bando alle ciance, ora salvate la Pantera"

martedì, 11 giugno 2019, 08:50

Stefano Aiolfi, secondo portiere della Lucchese, una stagione, la sua, all'ombra di Falcone, ma quando è stato chiamato in causa non lo ha fatto rimpiangere, basti pensare ai rigori parati con l'Arezzo in Coppa Italia. Aiolfi come i suoi compagni non ha mollato la nave, nemmeno dopo un grave infortunio a inizio 2019. E' tornato e ha portato il suo contributo per la salvezza, basti pensare che lo stesso Falcone ha ricordato come sia stato Stefano a suggerirgli da che parte buttarsi ai calci di rigore che hanno salvato la Lucchese.

Aiolfi, tramite il suo profilo Facebook, ricorda queste emozioni e chiede solo una cosa: che ora la Lucchese sia salvata. Come tutti coloro che l'hanno seguita in questi straordinari mesi. "Finché ci saranno bambini fieri ed entusiasti di indossare la maglia della propria città e tifosi di ogni generazione che con lacrime agli occhi ti abbracciano e ti ringraziano per aver fatto qualcosa di straordinariamente folle – scrive –  allora il CALCIO NON POTRÀ MORIRE, MAI!! Sarebbe stato facile, ed anche umano, mollare e tornarsene ognuno a casa propria, invece siamo rimasti e, insieme, abbiamo lottato, sudato e alla fine gioito! 
Bando alle ciance, ora salvatela perché.. LA PANTERA È VIVA!! Lunga vita al Calcio che finché rimarrà della Gente avrà vita eterna! GRAZIE LUCCA!". 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


domenica, 16 giugno 2019, 15:55

Iscrizione, è tempo di presentare i documenti

Ecco i tanti adempimenti che la Lucchese deve effettuare già nei prossimi giorni, prima ancora di sbrogliare la delicata matassa dei pagamenti ai giocatori e altri tesserati, della fideiussione e delle tasse di iscrizione: una corsa contro il tempo, aggravata dalle penose condizioni dello stadio, lasciato per anni senza progetti...


sabato, 15 giugno 2019, 08:21

Cambio della guardia, con amnesia e rettifica, a DiTv

Cambio della guardia ai vertici di Ditv, la televisione sponsor della Lucchese da anni e che appartiene a Città Digitali, la società che sino al dicembre scorso possedeva il 98 per cento delle quote del club rossonero e che anche attualmente ne detiene l'1 per cento.



venerdì, 14 giugno 2019, 18:34

La replica di Obbedio: "Stanchi dei discorsi, facciano i fatti"

Il direttore sportivo risponde alle affermazione dell'avvocato Massone che ha paventato l'ipotesi che si sia qualcuno che voglia far fallire la Lucchese: "E' facilissimo salvarla: basta saldare gli stipendi e i contributi. Ad oggi non è stato versato un centesimo da questo presunto compratore, né mi ha mai contattato"


venerdì, 14 giugno 2019, 15:21

Massone attacca: "Qualcuno vuol far fallire il club"

L'avvocato che ha presentato la richiesta di concordato preventivo accusa: "Se qualcuno si dimette in questo periodo o qualcun altro va in ferie e si rende indisponibile, cosa dobbiamo pensare? Qualcuno preferisce ripartire dalla serie D. Ferrando prestanome? E' una corbelleria"